UN ANNO IN OTTO ORE

Un viaggio. Un diario. Un’intensa emozione fermata pagina dopo pagina in riva all’oceano, al tramonto, di notte, in silenzio durante un viaggio che, iniziato il 15 giugno 2004, porta Dario Sorgato dall’Italia alla scoperta di Australia, Nuova Zelanda, Malesia. E di sé. Tra le righe si compie un percorso unico dentro la vita, da Sydney a Kuala Lumpur passando attraverso le meraviglie dell’Outback: un itinerario tra sentimenti, luoghi, persone, memorie, volti, colori e sapori che la scrittura fissa come una traccia necessaria e indelebile di ogni gesto, sensazione e momento. Il tempo di un anno si condensa, sospende, ferma in un intervallo in cui si dipana la ricerca dell’altro, dell’amore, dell’esistenza, nell’incontro con quell’altrove nella cui sola fusione egli sente di scorgere in pieno la sua più profonda identità. Fino al ritorno a casa. Accanto agli affetti e ai profumi di sempre. Accanto a un se stesso ormai diverso. Con uno stile personale in cui la forma diaristica confluisce in tratti di sensibile poesia, Dario Sorgato consegna la sua storia a tutti quelli che sapranno farsi coinvolgere dai suoi pensieri in volo sulle ali di una penna, di un sogno che non ha fine.

Il libro cartaceo è fuori commercio. Puoi acquistarlo in formato digitale (pdf)


One Response to UN ANNO IN OTTO ORE

  1. Pingback: Alberto Granado Jiménez. When a traveller dies… | DARIO SORGATO